Modified PTFE Planiflon B13

Planiflon® B13, competenza e passione per le lastre in PTFE!

PLANIFLON® B13 di Carrara è un PTFE modificato caricato con sabbia di silice. Tutto qui? No, c’è molto di più dietro questo breve, semplice e convenzionale descrizione. Prima di tutto Carrara è uno dei pochi produttori mondiali di lastre di PTFE modificato per guarnizioni, che garantiscono estrema qualità e performance del prodotto in PTFE.
PLANIFLON B13 è una lastra per guarnizioni ingegnerizzata, con caratteristiche bidirezionale per garantire grande affidabilità anche nelle applicazioni più impegnative. Lo speciale processo di fabbricazione riduce al minimo il fenomeno di CREEP, normalmente associato ai prodotti in PTFE, evitando il rilassamento della guarnizione causato dal COLD FLOW e dai cicli temperatura / pressione a cui il prodotto è sottoposto. La sua compatibilità chimica è estesa a tutto il range 0 ÷ 14 a eccezione di quei fluidi per i quali non è ammessa la carica di silice.

PLANIFLON B13, che è disponibile nei formati 1500 x 1500 nei consueti spessori metrici e anglosassoni, è stato sottoposto a molti tests e ha un livello certificativo assolutamente completo.

– DNV-GL
– BAM for Oxygen service
– DVGW
– EC1935
– FDA 21 CFR 177.1550
– TA LUFT VDI2440
– TOTAL Approval

Modified PTFE Planiflon B13

Planiflon B13 PTFE Gasketing Sheet

FORSE LO SAI, FORSE NO: PLANIFLON® B13 IN PROFONDITA’!

PTFE MODIFICATO
Il PTFE modificato é realizzato a partire da un polimero di PTFE chimicamente modificato che offre ulteriori proprietà al prodotto finito in aggiunta a quelle consuete del poliermo di PTFE.

LASTRE PER GUARNIZIONI  DI PTFE ORENTATO BI-DIREZIONALMENTE
Le fibrille di PTFE (PTFE modificato) durante la produzione delle lastre sono orientate lungo entrambi le direzioni degli assi principali in modo tale che la resistenza a trazione si elevata in entrambe le direzioni.

CREEP
E’ definito CREEP la perdita di spessore della guarnizione a seguito dell’applicazione di un carico costante applicato ad essa. il rilassamento o RELAXATION STRESS misura la perdita di carico di compressione dovuto alla riduzione di spessore della guarnizione.

COLD FLOW
E’ definito COLD FLOW la deformazione misurata sullo spessore della guarnizione sotto carico. Il COLD FLOW misura l’incapacità del materiale di ritornare alla quota di spessore iniziale quando il carico assiale è rimosso.

MINIMIZZARE CREEP E COLD FLOW
La giusta ricetta di PTFE e fillers associata a una corretta produzione non sono sufficienti per raggiungere l’obiettivo di un prodotto di qualità. Un accurato processo di curing e un raffreddamento controllato sono i metodi per massimizzare le proprietà meccaniche del prodotto.